Home
Chi Siamo
Commissione Scientifica
Bando di Concorso
Borse di Studio
Relazioni Borsiste
Bilancio Sociale
Appuntamenti
Circuito Golfistico
Albo d'Oro
News
Diventare Soci
Donazioni
Contatti
Red Party
Area Riservata
  La Storia della Fondazione

L ’idea di aiutare la Ricerca nacque nel 1993 quando il Prof. Silvio Garattini chiese a Daniela Guadalupi di far conoscere alla comunità bergamasca la realtà di Villa Camozzi a Ranica, dove in uno splendido esempio di architettura ottocentesca, stava prendendo corpo la nuova realtà del Centro di Ricerche Cliniche per le Malattie Rare Aldo e Cele Daccò, la prima struttura clinica dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri.
In quel tempo, Daniela era Presidente Soroptimist e convincendo tutti i club di servizio bergamaschi:

Daniela Guadalupi   Soroptimist Int. d’Italia
Marisa Pinto   A.I.D.D.A.
Lella Duca Resi   Donna e Società
Milena Curnis   FIDAPA
Luciana Giani   Inner Wheel
Stella di Gioia   Inner Wheel
Ninì Ponsero   Inner Wheel
Ariela Benigni   Istituto Mario Negri
Angelo Serraglio   Kiwanis Bergamo Orobic
Enrico Scudeletti   Kivanis Sebino
Vittoria Guadalupi   Lions Club S. Alessandro
Mariella Cesareni Piccolini   Lions Club Bergamo Le Mura
Dela Covi Maggi   Lions Club Bergamo Le Mura
Giovanni de Biasi   Panathlon
Sandro Angelini   Rotary
Marco Setti   Rotary
Antonio Leoni   Rotary
Gianpaolo Von Wunster   Round Table
Antonio Agosta   Triskeles

riunì in una affollatissima e temporalesca serata, più di mille persone che ebbero il piacere di essere nostri ospiti e soprattutto di conoscere quello che solo dopo poco tempo sarebbe diventato il centro dei nostri obiettivi, ponendo così le basi della futura associazione. L’Associazione per le Ricer che sulle Malattie Rare riuscì a consegnare la prima borsa di studio. Il primo logo, disegnato dall’Architetto Sandro Angelini faceva riferimento a tutti i Club di Service dei Soci Fondatori. Il logo attuale rappresenta, in una eguaglianza di “foglie” , una “foglia” diversa, ma piena di luce e di voglia di vivere che ha bisogno di un aiuto per sperare. Nel gennaio 2004, assistiti dal Notaio Sella e dall’Avv. Giovanni de Biasi (naturalmente anche loro soci volontari) l’associazione A.R.M.R. Onlus, ha fatto il grande passo trasformandosi in Fondazione, mantenendo gli scopi statutari, i soci ed il futuro dell’idea originale.